INZUBANI

La Callicarpa e i suoi coloratissimi frutti autunnali

La Callicarpa e i suoi coloratissimi frutti autunnali

Storia

Il genere Callicarpa appartiene alla famiglia delle Lamiaceae e comprende circa 140 specie. La maggior parte di queste proviene da Cina e India, altre da Australia, America Centrale e Nord America. Il nome Callicarpa deriva dal greco callos (bello) e carpos (frutti). Infatti gli inusuali e colorati frutti raccolti in grappolo rendono la Callicarpa particolarmente unica!

Caratteristiche

La Callicarpa è un arbusto ornamentale che si eleva fino a due metri di altezza. Presenta una corteccia liscia e di colore grigio; le sue foglie sono ovali di colore verde. In primavera inoltrata produce fiorellini bianchi, rossi o rosa a seconda della specie. La Callicarpa è conosciuta e molto apprezzata per i suoi frutti: piccole bacche raccolte in grappoli, generalmente di colore viola. Compaiono a settembre e, in alcune varietà persistono tutto l’autunno, fino ad inverno inoltrato, quando l’arbusto è privo di fogliame.

Da Zubani potete trovare la Callicarpa dichotoma ISSAI, una tra le varietà che maggiormente caratterizza la specie. Originaria di Cina e Giappone, è un arbusto deciduo, denso e di dimensioni contenute. Le foglie presentano una forma ellittica, di un verde chiaro per poi diventare giallo oro in autunno. I suoi frutti sono molto appariscenti: bacche viola adornano i rami per tutto l’autunno e gran parte dell’inverno.

Coltivazione

La Callicarpa ama il sole: è bene quindi collocare la pianta in piena luce o mezz`ombra. E` un arbusto resistente e in grado di adattarsi a quasi ogni clima. L’annaffiatura deve essere periodica, senza eccedere, ponendo particolare attenzione alle estati torride dove la pianta necessiterà di più irrigazioni. L’eventuale concimazione va effettuata con del concime granulare a lenta cessione in primavera e in autunno. Per quanto riguarda la potatura, a inizio primavera, è sufficiente tagliare i rami secchi o danneggiati.